cass 8094-21

Con riguardo alle concessioni di servizio anteriori alla l. 21 luglio 2000, n. 205, la possibilitĂ  di ricorrere all’arbitrato è preclusa, con conseguente nullitĂ  della clausola compromissoria, dalla sussistenza della giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, ai sensi art. 5 della l. 6 dicembre 1971, n. 1034, senza rilevanza della sopravvenuta facoltĂ  riconosciuta dall’art. 6, co. 2, l. 205/2000, la quale ha sì introdotto anche per le materie devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo la facoltĂ  di avvalersi di un arbitrato rituale di diritto per la soluzione delle controversie concernenti diritti soggettivi, ma con norma alla quale non è attribuibile, in mancanza di un’espressa previsione di efficacia
retroattiva, un effetto sanante della originaria invaliditĂ  del
compromesso o della clausola compromissoria stipulati durante la vigenza della legge del 1971.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.